Le Nostre Scuole

 

Scuola dell’infanzia “S. SIRO”

Via di Creto 62   tel  : 0102362980

 

1 monosezione eterogenea “ ARANCIONI “

 

LA SCUOLA INFANZIA “S. SIRO”  è immersa nel verde in un ambiente tranquillo con una sezione molto luminosa, un refettorio , bagni e un'aula polifunzionale  utilizzata  come laboratorio, palestra, salone per accoglienza e il congedo,  un giardino ( della Parrocchia ) atrezzato e recintato da condividere con il quartiere San Siro . Inoltre la scuola è fornita di un piccolo giardino in terra che viene utilizzato come piccolo “orto”, grazie anche all'aiuto dei ragazzi del Marsano ( scuola di agraria) con il quale si sviluppano progetti o laboratori .

Scuola dell’infanzia

N° sez.

Orario lunedì - venerdì

SAN SIRO

1

Entrata: 8.00 - 9.00

Uscite:

11.30 - 11.40

13.15 - 14.00

16.00- 17.00

 

Le aule sono suddivise in angoli per stimolare l'apprendimento dei bambini e creare spazi dove svolgere attività didattiche (grafico-pittoriche, manipolazione e lettura) o attività giocose (gioco simbolico, costruzioni ).

Gli strumenti didattici sono a disposizione nei vari angoli di lavoro e i bambini  possono prelevarli  e riporli in completa autonomia.

ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA

8.00 -9.00         Ingresso/Accoglienza Gioco libero

9..00                 Appello e comunicazione presenze pasto

9..00 – 9.30      Utilizzo dei servizi igienici, merenda, calendario presenze, incarichi

9.300 – 11:30   Divisione in gruppi omogenei o eterogenei  e attività programmate,

11.30- 11.40     1°  Uscita (bambini che non usufruiscono del servizio mensa)

11.40 – 12.00   Riordino della sezione utilizzo servizi igienici

12.00 – 12.45   Ristorazione scolastica

12.45 – 14.00   Gioco libero (sezione, salone, giardino)

13.15 – 14.00   2° Uscita

14.00 – 15.40   Attività ludiche e programmate

15.40 – 16.00  Utilizzo dei servizi igienici e riordino sezioni

16.00 – 17 .00  3° Uscita Gioco libe ero (sezione, salone, giardino)

 

METODOLOGIA

I bambini sono dotati di straordinarie potenzialità di apprendimento e di cambiamento, di molteplici risorse affettive, relazionali, sensoriali, intellettive che si esplicitano in uno scambio interessante con il contesto culturale e sociale.

Ogni bambino è soggetto di diritti  e prioritariamente porta in sé quello di essere rispettato e valorizzato nella propria identità, unicità, differenza e nei propri tempi di sviluppo e di crescita.

Ogni bambino, individualmente e nella relazione con il gruppo è portatore di una sensibilità ecologica verso gli altri e verso l’ambiente ed è costruttore di esperienza a cui è capace di attribuire senso e significato.

Una caratteristica peculiare di questa scuola riguarda proprio gli aspetti affettivo-emotivi e relazionali implicati nelle attività svolte. E’ infatti di primaria importanza progettare in ottica inclusiva, secondo una didattica per tutti. E’ necessario quindi arricchire di affettività l’insegnamento-apprendimento; curare affettivamente la relazione di aiuto; aiutare il gruppo ad affrontare temi sensibili.

Attivare una “buona relazione” è la componente fondamentale del nostro piano di azione, la cornice in cui inserire la progettazione didattica.

Le proposte didattiche sono oggetto di monitoraggio continuo da parte delle insegnanti che organizzano il percorso didattico con flessibilità in base alle risposte, alle motivazioni e ai suggerimenti dei bambini.

In linea di massima, si svolgono secondo le seguenti fasi:

  • Osservazione diretta
  • Ascolto e Confronto sulle ipotesi spontanee ed esperienze personali del bambino
  • Ricerca e analisi delle situazioni, delle materie e dei materiali
  • Organizzazione didattica dell’ambiente accogliente e motivante che favorisca stimoli e suggestioni
  • Risposte agli interessi di ciascun bambino tenendo conto delle fasce d’età
  • Studio di percorsi differenziati per casi particolari
  • Attività laboratoriali di tipo scientifico, logico-matematico, creativo e linguistico, artistico, teatrale
  • Conversazioni e racconti sul vissuto
  • Documentazione (materiale fotografico, multimediale e prodotti dei bambini)

VERIFICA e DOCUMENTAZIONE

E’ prassi consolidata, per noi insegnanti, nel valutare un progetto, mettere in atto attività di osservazione e verifica inziali, in itinere e finali.

Iniziali per conoscere i bambini, i loro bisogni, gli stili di apprendimento, le caratteristiche del gruppo sezione.

In Itinere per monitorare l’efficacia delle proposte educative, la loro ricaduta sullo sviluppo delle competenze dei bambini, ma soprattutto sui processi individuali messi in atto per costruire concetti e, di conseguenza, adattare il percorso educativo.

Finali per fare la valutazione complessiva del progetto evidenziandone i punti forti e i punti deboli. La valutazione del progetto nelle sue fasi richiede il confronto costante tra le insegnanti per interpretare i dati raccolti e adeguare l’azione didattica.

La documentazione sarà prodotta attraverso:

  • griglie di valutazione
  • disegni e verbalizzazione scritta dell’esperienza
  • elaborati
  • libretti
  • interviste
  • fotografie dei lavori svolti
  • riprese video

 Nell'istituto comprensivo di Molassana e Prato ci sono 3 plessi di scuola dell'infanzia:

 

Scuola dell'infanzia "Ca' di Ventura" VIA SAN FELICE, 19/B

 

Scuola Infanzia "Doria" VIA STRUPPA, 148

 

Scuola Infanzia "S. Siro"VIA  DI CRETO, 62

 Nell'istituto comprensivo di Molassana e Prato ci sono 2 plessi di scuola secondaria di I grado:

 

Scuola Secondaria di I grado "M. D'Azeglio"  SALITA MADONNETTA DI STRUPPA, 5

 

Scuola Secondaria di I grado "Molassana" VIA SAN FELICE, 19